Armando Scaturchio

La Tupella: il matrimonio perfetto tra babà e sfogliatella

La Tupella: il matrimonio perfetto tra babà e sfogliatella

La Tupella: il matrimonio perfetto tra babà e sfogliatella

Published: 06/09/2016 Times Read: 332 Comments: 0

La pasticceria è una sorta di vocazione, bisogna avere grande passione per la cucina, fantasia e inventiva per distinguersi nel vasto mare di dolci della tradizione italiana e nello specifico napoletana. La pasticceria Armando Scaturchio da sempre si cimenta nella scoperta e nella sperimentazione nella rivisitazione di vecchie ricette tradizionali o nella creazione di nuovi dolci; è questo il caso della Tupella, delizia nata dalle mani sapienti di Armando Scaturchio.

Questo dolce, già oggi conosciuto e destinato a diventare un marchio di fabbrica della città di Napoli, nasce in realtà non da un'ispirazione ma da un semplice errore di preparazione: durante la lavorazione  dei dischi di pasta sfoglia per creare la base della sfogliatella, uno di questi cadde su uno stampo per fare i babà capovolto al contrario e fu poi infornato. Una volta cotto, l'impasto aveva dato vita a questo piccolo "vulcano" di pasta sfoglia. Da qui l'idea di ricoprire l'interno del vulcano con un uno strato di cioccolata fondente per renderlo impermeabile e solido per poi farcirlo per metà con una crema di ricotta aromatizzata alla cannella, vaniglia e profumo d'arancio (come per la farcitura della sfogliatella classica) e nell'altra metà, un piccolo babà inserito all'interno.

Il risultato è un dolce che ricorda, come forma, l'acconciatura da donna simile allo chignon, chiamata appunto "tuppo" e che ha suggerito l'idea del nome "Tupella". Un dolce che non smentisce la tradizione secolare di questa pasticceria che è nel cuore di tutti i napoletani e non, che si deliziano con i suoi dolci più famosi fatti per essere gustati per strada, dopo una lunga passeggiata nel centro storico, o da portare a casa per concludere in bellezza un pranzo con amici e parenti e condividere, così, un momento di puro piacere.

Come tutte le cose più belle questo dolce è stato totalmente inaspettato e non vi resta che provarlo: 

Comments

Write Comment